Blog: News di settore

Il buon gelato è questione d’etichetta

Pubblicato il 11 aprile 2018 | Categoria: News di settore

I prodotti artigianali nascono dalla combinazione della sapienza di maestri specializzati con studi in continuo progredire, sono il frutto di un’arte che viene coltivata e spesso tramandata da generazione in generazione. Comunicare come viene fatto questo lavoro al fine di descrivere le scelte e i procedimenti che portano a una proposta di qualità per la gelateria e la pasticceria è essenziale nel nostro settore.

Nell’ultimo decennio in particolare è cresciuta in maniera significativa la consapevolezza da parte di ogni consumatore di ciò che mangia e la conoscenza dei beni alimentari da acquistare; l’informazione a disposizione di tutti i non esperti passa attraverso uno strumento che ha subito significativi cambiamenti durante la sua evoluzione, diventando sempre più esaustivo e ricco di dati interessanti: l’etichetta.

L’etichetta di un alimento ha il compito di “raccontare” la storia del prodotto dalla sua genesi in poi: leggendola ognuno può sapere, oltre alla denominazione, gli ingredienti contenuti, la quantità, gli eventuali allergeni, i valori nutrizionali, le condizioni di conservazione e uso, la provenienza, la data di scadenza,… potrebbe essere quindi definita come una sorta di carta d’identità completa.

Esempio di etichetta Galatea

L’etichettatura alimentare attualmente è disciplinata a livello europeo da disposizioni riunite nel Regolamento (UE) 1169/2011, il quale ha superato le molte leggi precedenti che frammentavano la disciplina e ha semplificato le norme. Francesca Trainotti del nostro ufficio qualità spiega l’evoluzione dell’iter che ha portato a questo nuovo traguardo legislativo: “Prima c’erano molte leggi nazionali relative a specifiche categorie o tematiche: ora il regolamento ha lo scopo di uniformare la legislazione a livello comunitario e ha come obiettivo quello di tutelare il consumatore finale. Galatea si è sempre impegnata a rispettare la legislazione adeguando, quando necessario, le ricette”.

L’etichetta è un eccellente alleato del compratore ma anche del produttore, dichiara le caratteristiche del prodotto senza lasciare spazio a dubbi; lo scopo fondamentale di questo strumento è fornire informazioni con chiarezza ed esaustività, facilitando anche una possibile scelta d’acquisto in sicurezza. In casa Galatea fin dalle origini abbiamo sostenuto l’importanza della trasparenza di ogni fase di ciò che facciamo, ancora prima che le indicazioni fossero obbligatorie e dettagliate come lo sono ora: lo consideriamo un semplice atto di onestà nei confronti di chi ci sceglie e l’affermazione manifesta che nel nostro modo di operare non c’è nulla da nascondere. Per fare ciò dal 2006 abbiamo adottato per primi le “clean label” che hanno reso tutti i dati utili facilmente comprensibili e che hanno eliminato l’utilizzo di termini ambigui.

Un’etichetta leggibile facilita la scelta dell’alimento giusto per il benessere del consumatore; essa inoltre aiuta i maestri gelatieri e pasticceri sia a creare un rapporto di fiducia con i propri interlocutori che a evitare di incappare in importanti sanzioni per errori o emissioni. Per favorire i procedimenti corretti e un’approfondita conoscenza del sistema di etichettatura noi di Galatea abbiamo messo a disposizione di tutti gli operatori del settore alimentare le nostre competenze dando il via a una serie di corsi in cui viene analizzata la normativa vigente e vengono forniti gli strumenti per padroneggiare la materia anche nei suoi risvolti pratici.

Leggi tutto »

Il colore buono da mangiare

Pubblicato il 15 marzo 2018 | Categoria: News di settore

Che ciò che mangiamo influenzi il nostro umore è cosa ormai risaputa: se ci nutriamo bene il nostro corpo risponde meglio e, di conseguenza, la mente resta più attiva oltre a beneficiare del piacere che il cibo è in grado di regalarle. Il concetto si riassume eccellentemente nella locuzione latina “mens sana in corpore sano”. Determinati alimenti come, ad esempio, la cioccolata sono addirittura in grado di stimolare la serotonina, detta anche “ormone della felicità”.

Ma il rapporto tra psiche e cibo va oltre ai meccanismi che passano attraverso le papille gustative, tanto da arrivare a essere il protagonista di sempre più evoluti studi di psicologia: ogni essere umano ha un approccio multisensoriale con i piatti che popolano la sua tavola, dimostrando di essere predisposto a gradire più una pietanza rispetto a un’altra ancora prima di assaggiarla. Come un piatto si presenta alla vista, infatti, influenza la sensazione del gusto che si andrà ad assaporare, perché gli occhi inviano al cervello un impulso positivo che ne anticipa la percezione del sapore. E non solo: pare che i sensi attivati dalle esperienze in cucina siano capaci di risvegliare anche ricordi legati alla nostra vita e cristallizzati inconsciamente in profumi, sapori e immagini. Un ruolo importante in questa prospettiva lo gioca il colore: fin dall’infanzia veicola un’istintiva attrazione o, di contro, repulsione nei confronti di ciò che stiamo per mangiare. Esso ci fornisce inoltre delle informazioni che interiorizziamo e che non dimentichiamo col passare degli anni: banalmente quando una mela da rossa diventa marrone qualcosa ci suggerisce che il suo sapore non sarà più particolarmente gradevole e che le sue proprietà sono state “intaccate”.

Negli ultimi anni grande attenzione è riservata alla presentazione delle pietanze e sempre più spazio trova la teoria dei colori applicata alla cucina sia nei corsi di marketing settoriali che nelle ricerche psicologiche.

Noi di Galatea abbiamo sempre prestato molta attenzione alle valenze cromatiche dei nostri prodotti, scegliendo consapevolmente, in primis, di evitare i coloranti artificiali, sostanze di sintesi che possono influire in maniera negativa sull’attività e sull’attenzione, soprattutto dei più piccoli. Nel 2011 abbiamo dato alla luce uno dei nostri fiori all’occhiello, ossia Spirulì®, il preparato per il gelato artigianale azzurro che contiene solo colore naturale, irresistibile per adulti e bambini, sano e dall’estetica estremamente invitante. Quest’anno è stata la volta di un’altra grande conquista, frutto di studi in linea con la nostra filosofia aziendale orientata al benessere a 360°: la pasta Menta Piemontina. Da una materia prima di base di altissima qualità senza OGM e grazie alla combinazione di due vegetali con la giusta colorazione, uno blu e uno giallo, siamo riusciti a dare nuova vita a uno dei gelati più apprezzati, che regala a chi lo assaggia la gradevole sensazione di freschezza della menta e il piacere del verde intenso che associamo fin da ragazzini a questo sapore. Come tutti i nostri preparati è facile da utilizzare, rispetta l’ambiente e assicura a ogni gelatiere artigiano una riuscita in grado di conquistare ogni cliente!

Menta Piemontina l'unico gelato verde naturale Galatea

Se sei curioso di sapere un po’ di più dell’idea da cui è nato questo preparato, leggi l’articolo che ci ha dedicato BiMag.

Leggi tutto »